Home Page arrow Codice della Strada arrow Codice della Strada arrow Circolazione nelle rotatorie
Circolazione nelle rotatorie PDF Stampa E-mail

Il Ministero dei Trasporti, in risposta a richieste di chiarimento, ha emanato alcune circolari dove vengono meglio specificate le modalità di circolazione nelle rotatorie.

Trattandosi di intesezioni a raso, tale realizzazione non può essere indiscriminata, ma limitarsi alle seguenti tipologie di strade ad unica carreggiata: extraurbane secondarie, locali urbane ed extraurbane, urbane di quartiere; è esclusa per strade a due carreggiate, e cioè autostrade, extraurbane principali ed urbane di scorrimento.

La circolazione sull'anello deve essere organizzata sempre su una sola corsia (e deve conseguentemente svolgersi in accodamento).

La larghezza dell'unica corsia, nei casi dove prevista la circolazione dei complessi formati da motrice e rimorchio, non giustifica la circolazione in affiancamento né è prevista dalla normativa la presenza di più di una corsia. 

Quale che sia l'ordine di precedenza stabilito nella rotatoria, chi si immette sull'anello deve azionare l'indicatore sinistro, chi ne esce quello destro.

L'anello della rotatoria e' assimilato ad un tronco stradale munito di diramazioni; durante la marcia su di esso, dunque, non e' necessario mantenere la segnalazione dell'indicatore sinistro.

< Precedente   Prossimo >